Democrazia in Movimento

Il Movimento è laico, pluralista, radicato nei principi della Costituzione e della Resistenza, ripudia con forza ogni forma di violenza fisica o ideologica, e ogni forma di sistema autoritario, liberticida, totalitario, non democratico e di democrazia apparente, così pure tutte le discriminazioni di sesso, razza, lingua, religione, condizioni personali e sociali, di orientamento sessuale; esercita forme di Resistenza non violenta in quei contesti che violano la Costituzione e/o i diritti universali dell'uomo.

Ambiente ed Ecologia

  • Iniziative dal Territorio - La Favorita che vorrei

    Iniziative dal Territorio - La Favorita che vorrei

    Palermo - Sabato, 19 Aprile 2014 dalle 10:00 alle 18:00 Decidiamolo Insieme organizza una manifestazione presso il parco V. Florio nei pressi dell'ingresso adiacente lo stadio delle palme, chiederemo ai cittadini come immaginano il futuro della Favorita.

    Democrazia in Movimento - Nazionale

    Leggi...

  • Intervista a Domenico Finiguerra

    Intervista a Domenico Finiguerra

    Per il suo impegno politico, civile e amministrativo Domenico Finiguerra, 42 anni, ha conseguito numerosi riconoscimenti come ad esempio nel 2011, il Premio Nazionale Personaggio Ambiente. Dal 2002 al 2012 e' sindaco di Cassinetta di Lugagnano, comune che nel 2008 e' entrato a far parte dell''Associazione Comuni Virtuosi, risultando vincitore del premio nazionale Comuni Virtuosi nella categoria 'gestione del territorio'.

    Democrazia in Movimento - Nazionale

    Leggi...

  • Lo ''Strato''

    Lo ''Strato''

    Il paesaggio italiano si e' sedimentato nella memoria collettiva, nel corso del tempo, attraverso raffigurazioni pittoriche, letterarie, cinematografiche, fino a diventare l'immagine simbolica di una Nazione, nonche' l'essenza stessa di quello che siamo.

    Democrazia in Movimento - Nazionale

    Leggi...

  • Tritovagliatori

    Tritovagliatori

    Palermo, 10 novembre 2010 - L'associazione Rifiuti Zero Palermo ritiene paradossale che la rottura degli impianti di tritovagliatura mettano in ginocchio da un punto di vista igienico-sanitario la citta' di Palermo e la sua provincia. La tritovagliatura serve a ridurre di qualche percentuale il volume di immondizia conferita in discarica, ma non elimina la formazione di percolato e biogas, altamente inquinanti, e non è il pretrattamento previsto dalla legge, che invece impone la separazione dell'organico dai rifiuti.

    Democrazia in Movimento - Nazionale

    Leggi...